Skip links

Adesione della Repubblica di Corea al programma Orizzonte Europa

La Corea aderirà al gruppo crescente di paesi associati a Orizzonte Europa, il programma di ricerca e innovazione dell’UE.

Oggi Iliana Ivanova, commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, e Lee Jong Ho, ministro coreano della Scienza e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, hanno concluso i negoziati sull’associazione coreana, segnando una tappa importante nel nostro impegno a promuovere la collaborazione reciproca in materia di ricerca e innovazione.

La firma dell’accordo di associazione è prevista per il secondo semestre del 2024, in attesa del completamento di tutte le necessarie procedure di ratifica da entrambe le parti. Ciò consentirà la partecipazione della Corea a Orizzonte Europa a partire dal 2025.

Una volta firmati, i ricercatori e le organizzazioni coreane potranno ricevere finanziamenti nell’ambito del secondo pilastro di Orizzonte a partire dal 2025. Il pilastro II è la più grande parte collaborativa del programma, incentrato principalmente su sfide globali condivise: clima, energia, economia digitale e sanità, con un bilancio di 53.5 miliardi di EUR.

L’associazione a Orizzonte Europa è uno strumento fondamentale dell’ approccio globale dell’Europa alla cooperazione in materia di ricerca e innovazione in un mondo sempre più mutevole e instabile. Ribadisce l’impegno dell’UE a promuovere l’eccellenza, mettendo in comune le risorse per accelerare il progresso scientifico, sviluppando ecosistemi di innovazione dinamici e promuovendo un’apertura globale che sia strategica e reciproca.

Contesto

L’associazione a Orizzonte Europa dell’UE è la forma più stretta di cooperazione internazionale in campo scientifico e tecnologico tra l’UE e un paese terzo. Tradizionalmente, questa forma di cooperazione è stata offerta dall’Unione ai paesi che si trovano in prossimità geografica. Tuttavia, il programma Orizzonte Europa ha introdotto un cambiamento importante dell’approccio alla cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione, introducendo per la prima volta la possibilità di associazione di paesi che condividono gli stessi principi con un forte profilo scientifico, innovativo e tecnologico, non necessariamente situati nelle vicinanze geografiche dell’UE.

La cooperazione tra l’UE e la Repubblica di Corea in materia di ricerca e innovazione è disciplinata dall’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica, entrato in vigore nel 2007, ed è monitorata e guidata dal comitato misto per la cooperazione scientifica e tecnologica.

La Corea ha espresso formalmente il proprio interesse ad associarsi a Orizzonte Europa presentando una lettera d’intenti durante la 7a riunione del comitato congiunto di cooperazione scientifica e tecnologica tenutasi a Seoul il 14 febbraio 2022.

Orizzonte Europa è il più grande programma di ricerca e innovazione dell’UE mai dotato di un bilancio di 95.5 miliardi di EUR per il periodo 2021-27, integrato dai contributi finanziari dei paesi associati. È aperta al mondo, il che significa che i partecipanti di tutto il mondo possono partecipare a quasi tutti gli inviti. Le entità dei paesi associati hanno ulteriori opportunità in progetti collaborativi e sono trattate alla pari delle entità degli Stati membri dell’UE per quanto riguarda l’accesso ai fondi.

Citazioni

“Sono lieto di accogliere la Corea nella famiglia Horizon. Si tratta di una pietra miliare per la nostra cooperazione e le nostre grandi notizie per la scienza e l’innovazione globali. Insieme saremo in grado di affrontare in modo più efficace le sfide globali.”

Iliana Ivanova, commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani

FONTE: COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE EUROPEA 

Leave a comment