Skip links

COP28: l’UE annuncia un sostegno finanziario di 175 milioni di € per ridurre le emissioni di metano

 

I superinquinanti climatici — tra cui metano, protossido di azoto, idrofluorocarburi e ozono troposferico — sono responsabili di oltre la metà del riscaldamento attuale.  Nell’ambito di tale impegno, varato da UE e Stati Uniti, oltre 150 paesi perseguono l’obiettivo collettivo di ridurre le emissioni antropogeniche globali di metano di almeno il 30% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2020. Questa iniziativa mondiale contribuirà a mantenere raggiungibile l’obiettivo dell’accordo di Parigi di limitare il riscaldamento a 1,5 gradi Celsius.

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato oggi: “Ridurre le emissioni di metano è fondamentale se vogliamo rispettare il limite di 1,5 gradi Celsius previsto dall’accordo di Parigi. Anche una sola frazione di grado può mitigare immediatamente l’aumento della temperatura globale. Abbiamo gli strumenti necessari per combattere lo spreco di gas causato dal rilascio e dalla combustione in torcia e usare le risorse recuperate a favore di una transizione energetica equa. Con il programma “Voi raccogliete/noi compriamo” mostriamo la via da seguire e destinando 175 milioni di € al Methane Finance Sprint aiuteremo ad agire anche i paesi a basso e medio reddito.” 

In una dichiarazione la Presidente von der Leyen ha presentato il primo regolamento dell’UE per ridurre le emissioni di metano nel settore dell’energia, contenente disposizioni pioneristiche per misurare, rilevare e interrompere le emissioni nell’Unione e a livello mondiale. L’UE e gli Stati membri hanno annunciato 175 milioni di € a sostegno del Methane Finance Sprint per promuovere la riduzione del metano. Tali fondi accelerano l’azione dei governi, del settore e della società civile per ridurre le emissioni di questo gas in tutto il settore energetico, anche attraverso la rivoluzione dei dati sul metano con l’uso di nuovi satelliti.

La Presidente von der Leyen ha anche dichiarato che la Commissione elaborerà una tabella di marcia per diffondere in tutto il mondo entro la COP29 il programma “Voi raccogliete/noi compriamo”. Il programma incentiva le imprese a catturare e commercializzare il gas che andrebbe altrimenti perso per via del rilascio e della combustione in torcia, e rafforza l’azione per il clima e la sicurezza energetica. Sarà sperimentato congiuntamente dall’UE e dall’Algeria.

Contesto

L’impegno mondiale sul metano, varato nel 2021 alla COP26 dalla Presidente von der Leyen e dal Presidente Biden, è la principale piattaforma di coordinamento per la riduzione delle emissioni globali del gas. Gli oltre 150 firmatari hanno concordato di ridurre collettivamente di almeno il 30% le emissioni antropogeniche di metano entro il 2030, concentrandosi sui settori dell’energia, dell’agricoltura e dei rifiuti. L’ampio sostegno mondiale raccolto dall’impegno dimostra il crescente interesse a ridurre in fretta queste emissioni.   L’iniziativa è copresieduta dall’UE e dagli Stati Uniti e vede la collaborazione di due organi dell’UNEP, la Coalizione per il clima e l’aria pulita (CCAC) e l’Osservatorio internazionale delle emissioni di metano (IMEO): con l’ausilio della CCAC, è stato sostenuto lo sviluppo di piani d’azione nazionali per il metano in oltre 50 paesi e, grazie all’IMEO, è stata condotta una serie di studi scientifici e si è messo a punto un sistema di allerta e risposta per i casi di rilascio di grandi quantitativi. Quest’anno il Canada, gli Stati federati di Micronesia, la Germania, il Giappone e la Nigeria sono i nuovi campioni dell’impegno mondiale sul metano a fianco dell’UE e degli Stati Uniti.

L’UE offre sostegno tecnico, politico e finanziario agli sforzi di riduzione delle emissioni di metano a livello mondiale, anche tramite il programma “Voi raccogliete/noi compriamo”, assicurando nel contempo l’attuazione di nuove norme interne con lo stesso obiettivo.

Il 1º dicembre l’IMEO ha reso noti i primi dati pubblici sulle emissioni di metano attraverso il suo sistema di allerta e risposta, compiendo così un altro passo verso la realizzazione di un monitoraggio efficace. Si tratta di un’ulteriore misura concreta che contribuisce all’attuazione della traiettoria energetica dell’impegno mondiale sul metano lanciata nel 2022.

Citazioni

“Ridurre le emissioni di metano è fondamentale se vogliamo rispettare il limite di 1,5 gradi Celsius previsto dall’accordo di Parigi. Anche una sola frazione di grado può mitigare immediatamente l’aumento della temperatura globale. Abbiamo gli strumenti necessari per combattere lo spreco di gas causato dal rilascio e dalla combustione in torcia e usare le risorse recuperate a favore di una transizione energetica equa. Con il programma “Voi raccogliete/noi compriamo” mostriamo la via da seguire e destinando 175 milioni di € al Methane Finance Sprint aiuteremo ad agire anche i paesi a basso e medio reddito.”

Ursula von der Leyen, President of the European Commission – 02/12/2023

FONTE: COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Leave a comment