Skip links

La Commissione accoglie con favore l’intesa comune con la Svizzera

 

La Commissione europea accoglie con favore l’intesa comune raggiunta dopo 18 mesi di colloqui esplorativi con i rappresentanti del Consiglio federale svizzero. Il documento presenta un pacchetto ampio ed equilibrato di misure che sosterranno la modernizzazione l’ulteriore sviluppo delle relazioni bilaterali tra l’UE e la Svizzera.

La Commissione accoglie inoltre con favore la decisione del Consiglio federale svizzero di avviare consultazioni con il Parlamento svizzero sul suo progetto di mandato di negoziato. Sulla scia di questa decisione, nei prossimi giorni la Commissione europea proporrà direttive di negoziato al Consiglio dell’UE.

La presidente von der Leyen ha comunicato al presidente della Confederazione svizzera Alain Berset che la Commissione utilizzerà l’intesa comune come base per il progetto di direttive di negoziato.

La Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato: “Prendo atto con piacere della positiva conclusione dei colloqui esplorativi dopo 18 mesi di intensi scambi. Si tratta di un passo significativo verso una nuova fase delle relazioni bilaterali tra l’UE e la Svizzera. Sono fiduciosa che sapremo valorizzare questo slancio costruttivo.”

Un pacchetto ampio ed equilibrato

Gli elementi contenuti nell’intesa comune garantiscono la tutela dei diritti dei cittadini dell’UE in Svizzera e una concorrenza leale tra le imprese dell’UE e quelle svizzere che operano sugli stessi mercati. Il pacchetto risponde inoltre alle preoccupazioni della Svizzera attraverso eccezioni mirate a talune norme dell’UE. Il pacchetto comprende:

  • elementi istituzionali, da includere negli accordi bilaterali esistenti e futuri che consentirebbero la partecipazione della Svizzera al mercato interno;
  • elementi finalizzati a conseguire la libera circolazione delle persone e distacco dei lavoratori. Nel pacchetto si individuano modalità per tutelare i diritti dei cittadini e dei lavoratori dell’UE garantendo che non vi siano discriminazioni tra i cittadini di diversi Stati membri;
  • un accordo che costituirebbe la base del contributo regolare della Svizzera alla coesione socioeconomica dell’UE;
  • un accordo che prevederebbe l’associazione della Svizzera ai programmi dell’Unione, tra cui Orizzonte Europa. L’intesa comune indica inoltre la via da seguire al fine di avere disposizioni transitorie che consentano alle organizzazioni svizzere di chiedere sovvenzioni nell’ambito di alcuni programmi di ricerca dell’Unione prima della conclusione dei negoziati;
  • disposizioni per il rilancio dei negoziati per accordi in materia di energia elettrica, sicurezza alimentare e salute;
  • modalità pratiche (modus vivendi) per le relazioni bilaterali UE-Svizzera durante i negoziati.

Prossime tappe

La Commissione adotterà una raccomandazione di decisione del Consiglio che autorizza l’avvio dei negoziati con la Svizzera. I negoziati tra l’UE e la Svizzera inizieranno quando entrambe le parti avranno ottenuto l’approvazione dei loro mandati di negoziato sulla base delle rispettive procedure.

Contesto

L’UE e la Svizzera sono vicini immediati con forti legami transfrontalieri. L’UE è il primo partner commerciale della Svizzera, mentre la Svizzera è il quarto partner dell’UE in ordine di importanza. Circa un milione e mezzo di cittadini dell’UE vivono in Svizzera e circa 450 000 cittadini svizzeri vivono nell’UE. Alcune centinaia di migliaia di cittadini dell’UE attraversano quotidianamente la frontiera per lavorare.

Dal marzo 2022 l’UE e la Svizzera hanno partecipato a discussioni esplorative sul futuro delle loro relazioni bilaterali.

Citazioni

  • “Prendo atto con piacere della positiva conclusione dei colloqui esplorativi dopo 18 mesi di intensi scambi. Si tratta di un passo significativo verso una nuova fase delle relazioni bilaterali tra l’UE e la Svizzera. Sono fiduciosa che sapremo valorizzare questo slancio costruttivo.”

Ursula von der Leyen, President of the European Commission – 15/12/2023

  • “Accolgo con favore la conclusione positiva dei colloqui esplorativi tra i nostri negoziatori. I colloqui hanno evidenziato il comune intento di rinnovare e approfondire le nostre relazioni bilaterali. L’intesa comune ci consentirà di migliorare le nostre relazioni e consolidare i nostri legami, a beneficio dei cittadini e delle imprese di entrambe le parti. Ora dobbiamo continuare ad adoperarci per far sì che quanto prima questi impegni politici diventino al più presto accordi giuridicamente vincolanti.”

Maroš Šefčovič, vicepresidente esecutivo per il Green Deal europeo, le relazioni interistituzionali e le prospettive strategiche – 15/12/2023

FONTE: COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Leave a comment