Skip links

Un accesso più agevole ai finanziamenti dell’UE per le zone rurali grazie al kit di strumenti per le zone rurali dell’UE

Oggi la Commissione ha lanciato una nuova guida interattiva che traccia tutte le opportunità di finanziamento disponibili a livello dell’UE per le zone rurali. Fondi e programmi dell’UE in grado di promuovere la crescita sostenibile e il benessere nelle zone rurali. Tuttavia, l’individuazione dell’opzione più appropriata non è sempre semplice per i potenziali beneficiari. Il pacchetto di strumenti per le zone rurali raccoglie opportunità di finanziamento provenienti da 26 diversi fondi dell’UE, dalla politica agricola comune ai fondi di coesione, a Orizzonte Europa e al dispositivo per la ripresa e la resilienza. In pochi clic, gli imprenditori rurali e le autorità locali possono trovare i migliori finanziamenti disponibili per aiutarli a sviluppare il loro progetto.

Questa nuova porta globale di accesso ai finanziamenti e alle iniziative di sostegno dell’ UE disponibili per le zone rurali dell’UE mira a dotare i richiedenti delle conoscenze e degli strumenti necessari per rispondere alle esigenze locali. I beneficiari possono essere le autorità locali, le istituzioni, le imprese, le associazioni e i singoli individui.

FINANZIAMENTO E SOSTEGNO ALLE ZONE RURALI IN TUTTE LE LINGUE DELL’UE

Il nuovo strumento offre traduzioni automatiche in tutte le lingue dell’UE. Un finanziatore interattivo consente agli utenti di filtrare i regimi esistenti sulla base di diversi criteri:

  • il loro ruolo o la loro organizzazione;
  • l’attività che intendono realizzare (ad esempio, migliorare le infrastrutture, affrontare le sfide sociali, rafforzare l’economia locale, rafforzare la resilienza ai cambiamenti climatici e la sostenibilità);
  • il tipo di sostegno ricercato: sovvenzioni, strumenti finanziari (come prestiti e garanzie) o assistenza tecnica che condividono gli stessi principi, formazione, programmi di tutoraggio, reti di sostegno, ecc.

Dopo aver ristretto la scelta alle opzioni più pertinenti, le informazioni chiave sui programmi e sulle iniziative attuali sono facilmente disponibili in schede informative stampabili. Che spiegano in che modo ciascuna opzione è pertinente per le zone rurali e includono dettagli pratici, link agli inviti e punti di contatto pertinenti.

CONSIGLI, ORIENTAMENTI E STORIE STIMOLANTI

Il pacchetto di strumenti per le zone rurali fornisce inoltre ampi orientamenti su come sfruttare al meglio le opportunità disponibili. Gli utenti possono trarre ispirazione ed esplorare un’ampia gamma di esempi e studi di casi, scoprendo come i fondi e i meccanismi di sostegno dell’UE siano già stati attuati con successo nelle zone rurali in tutta l’UE. Molte storie stimolanti sono esposte su una mappa cliccabile: ad esempio, la cooperativa Biovilla in Portogallo è diventata un attore di primo piano per la sostenibilità e la protezione dell’ambiente, promuovendo il turismo della natura, i programmi educativi e le attività di restauro del paesaggio grazie a una combinazione di fondi privati e dell’UE. Seguendo un approccio analogo, l’ organizzazione Meridaunia in Italia ha promosso esperienze di turismo rurale, ambientale e culturale, accanto ai prodotti agricoli locali, rafforzando così la competitività e la reputazione del territorio dei Monti Dauni. In Romania i fondi dell’UE hanno cofinanziato la creazione di una produzione di giocattoli in legno che ora esporta in tutto il mondo e ha creato diversi posti di lavoro.

La sezione risorse contiene documenti di orientamento, relazioni e manuali sulle opportunità di finanziamento dell’UE per settori specifici, tra cui la banda larga, la cultura, l’istruzione, l’energia, l’ambiente e il turismo. È possibile consultare altro materiale di riferimento sulle pagine Frequent Questions and About.

Contesto

Il pacchetto di strumenti per le zone rurali fa parte della visione a lungo termine della Commissione per zone rurali più forti, connesse, resilienti e prospere nell’UE.

Le zone rurali dell’UE coprono il 83 % del territorio dell’UE e ospitano il 30 % della popolazione dell’UE. Nel 2021 la Commissione europea ha presentato la sua visione a lungo termine per le zone rurali dell’UE, individuando le sfide e le preoccupazioni che si trovano ad affrontare, nonché le numerose opportunità a loro disposizione. Oltre a tutti i fondi dell’UE che contribuiscono a sostenere zone rurali prospere, la sua attuazione si basa su due pilastri che si integrano a vicenda: il piano d’azione rurale e il patto rurale. Il piano d’azione propone quattro ambiti di intervento per la Commissione europea al fine di stimolare zone rurali dell’UE più forti, connesse, resilienti e prospere. Il patto rurale è un quadro per la cooperazione tra le autorità e i portatori di interessi disposti ad agire per lo sviluppo rurale a livello europeo, nazionale, regionale e locale.

Statistiche e analisi dettagliate sulle zone rurali dell’UE, riguardanti gli aspetti economici, sociali e ambientali, sono disponibili nell’ Osservatorio rurale.

Citazioni

  • “Accolgo con grande favore il lancio del kit di strumenti rurali dell’UE, che rende i finanziamenti dell’UE aperti, accessibili e pratici per le comunità rurali. Utilizzando questo kit di strumenti, i cittadini delle zone rurali possono liberare nuove risorse e creare nuove opportunità per le loro comunità. Invito tutte le autorità locali, i gruppi di comunità e i dirigenti di imprese nelle nostre zone rurali a impegnarsi con questo kit di strumenti e a esaminare in che modo l’UE può finanziare il loro futuro.”
Janusz Wojciechowski, commissario per l’Agricoltura
  • “La politica di coesione è l’unica politica basata sul territorio dell’UE che consente di adattare le strategie e gli investimenti alle esigenze e alle risorse specifiche dei nostri territori. Fornisce un sostegno indispensabile alle zone rurali per aiutarle a ridurre le disparità regionali e ad affrontare le sfide dello spopolamento e della fuga di cervelli. Il lancio dello strumento odierno ci rende un passo avanti nel fornire ai cittadini le informazioni di cui hanno bisogno per quanto riguarda i finanziamenti dell’UE e le innumerevoli opportunità che esso offre, per garantire che essi, le loro imprese e le loro regioni continuino a prosperare. Le persone saranno libere di scegliere finanziamenti che meglio soddisfano le loro esigenze, consentendo loro di sfruttare appieno il potenziale delle zone rurali in tutta l’UE.”
Elisa Ferreira, commissaria per la Coesione e le riforme

FONTE: COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE EUROPEA