Skip links

Ucraina e Moldova: il Consiglio approva il rinnovo delle misure commerciali autonome dell’UE

Il Consiglio ha approvato oggi la proroga di un altro anno della sospensione dei contingenti e dei dazi all’importazione sulle esportazioni ucraine e moldove verso l’UE.

Il rinnovo ribadisce il risoluto sostegno politico ed economico dell’UE all’Ucraina, a due anni dall’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia, e rafforza nel contempo la protezione degli agricoltori dell’UE per quanto riguarda alcuni prodotti agricoli sensibili.

Ucraina

Le misure commerciali autonome dell’UE per l’Ucraina, che si applicheranno dal 6 giugno 2024 al 5 giugno 2025, riguardano il mantenimento della sospensione di tutti i dazi doganali e i contingenti ancora in vigore a norma del titolo IV dell’accordo di associazione tra l’UE e l’Ucraina (DCFTA).

Il regolamento comprenderà anche due meccanismi di salvaguardia per proteggere il mercato dell’UE:

  • una versione rafforzata del meccanismo esistente, che si applicherà sulla base di un monitoraggio periodico, grazie al quale la Commissione potrà imporre misure se saranno soddisfatte condizioni specifiche
  • un nuovo meccanismo di salvaguardia automatica che obbligherà la Commissione a reintrodurre contingenti nel caso in cui le importazioni di pollame, uova, zucchero, avena, granturco, semole e miele superino la media aritmetica dei quantitativi importati nel secondo semestre del 2021, nel 2022 e nel 2023.

Moldova

Le misure commerciali autonome dell’UE per la Moldova si applicheranno dal 25 luglio 2024 al 24 luglio 2025Si configureranno come una sospensione temporanea di tutti i dazi doganali e i contingenti ancora in vigore a norma del titolo V dell’accordo di associazione. Rafforzeranno inoltre la protezione dei prodotti agricoli sensibili attraverso il potenziamento del meccanismo di salvaguardia già previsto dall’attuale regolamento.

Informazioni generali

Il 31 gennaio 2024 la Commissione europea ha proposto di prorogare di un altro anno la sospensione dei contingenti e dei dazi all’importazione su tutte le importazioni dall’Ucraina e dalla Moldova nell’UE. La proposta è stata presentata alla luce del protrarsi della guerra di aggressione della Russia nei confronti dell’Ucraina e delle ripercussioni in corso sulla Moldova, alla luce della conseguente necessità di continuare a sostenere economicamente l’Ucraina e la Moldova nonché in considerazione del fatto che nel giugno 2022 è stato concesso all’Ucraina e alla Moldova lo status di paese candidato all’adesione all’UE e che i negoziati di adesione sono stati avviati nel dicembre 2023.

FONTE: COMUNICATO STAMPA DEL CONSIGLIO DELL’UE

Leave a comment