Skip links

UE-Cile: firmati accordi commerciali e politici moderni e ambiziosi

 

L’UE e il Cile hanno firmato oggi un accordo quadro avanzato e un accordo commerciale interinale mirati a rafforzare la cooperazione politica e a promuovere gli scambi e gli investimenti. La firma è stata apposta nel corso di una riunione tra il vicepresidente esecutivo e commissario per il Commercio Valdis Dombrovskis, il vicepresidente e Alto Rappresentante Josep Borrell, il ministro degli Affari esteri cileno Alberto van Klaveren Stork, nonché la ministra spagnola dell’Economia e della trasformazione digitale Nadia Calviño e il ministro spagnolo degli Affari esteri, dell’Unione europea e della cooperazione José Manuel Albares a nome della presidenza spagnola del Consiglio.

Gli accordi istituiscono un quadro ambizioso e moderno volto ad approfondire e ampliare le relazioni UE-Cile e creeranno nuove opportunità economiche per entrambe le parti, promuovendo nel contempo valori condivisi, compresi impegni sostanziali e disposizioni specifiche in materia di diritti umani, commercio sostenibile e parità di genere.

A fronte di sfide geopolitiche sempre più impegnative, gli accordi agevolano la cooperazione tra UE e Cile in quanto partner che condividono gli stessi principi su problemi globali quali la riduzione dei rischi per le catene di approvvigionamento, la garanzia di un approvvigionamento affidabile di materie prime critiche e la lotta ai cambiamenti climatici. Gli sforzi compiuti sosterranno la competitività delle imprese di entrambe le parti, assicurando nel contempo progressi verso il conseguimento dell’obiettivo condiviso di realizzare un’economia a zero emissioni nette.

Un impulso ulteriore sarà garantito dall’agenda per gli investimenti del Global Gateway, che prevede il sostegno a progetti quali lo sviluppo di catene del valore delle materie prime critiche per il litio e il rame e la produzione di idrogeno verde in Cile.

Un partenariato politico più forte

Con l’accordo odierno il Cile diviene il primo paese della regione a concludere un accordo di prossima generazione con l’UE, dando forza a una rinnovata ambizione nell’affrontare le sfide di oggi e di domani, quali l’Agenda 2030, l’azione per il clima, la modernizzazione dello Stato, lo sviluppo sostenibile e la parità di genere.

L’UE e il Cile hanno concordato un accordo commerciale interinale distinto, nella forma di un accordo a sé stante che riproduce le disposizioni del pilastro relativo al commercio e agli investimenti dell’accordo quadro avanzato, ad eccezione delle disposizioni sulla protezione degli investimenti. L’accordo commerciale interinale consente una rapida entrata in vigore delle norme commerciali modernizzate e scadrà automaticamente una volta entrato in vigore l’accordo quadro avanzato.

Prossime tappe

I nuovi accordi saranno ora sottoposti al Parlamento europeo; una volta che il Parlamento li avrà approvati, il Consiglio europeo potrà adottare le decisioni sulla conclusione degli accordi. Alcune parti dell’accordo quadro avanzato saranno applicate provvisoriamente (in attesa della ratifica da parte di tutti gli Stati membri dell’UE), mentre l’accordo commerciale interinale entrerà in vigore quando il Congresso cileno avrà concluso la propria procedura di ratifica.

Contesto

Nel 2002 l’UE e il Cile hanno concluso un accordo di associazione comprendente un accordo globale di libero scambio, entrato in vigore nel febbraio 2003 e riguardante le relazioni commerciali tra l’UE e il Cile. Gli scambi bilaterali tra l’UE e il Cile sono aumentati del 169% tra il 2002 e il 2022.

Per modernizzare il loro accordo, tra il 2017 e il 2022 l’UE e il Cile hanno condotto negoziati la cui conclusione politica è stata raggiunta il 9 dicembre 2022.

Citazioni

  • “Le relazioni UE-Cile vivono oggi un momento storico. L’odierno accordo, moderno e ambizioso, risulterà vantaggioso per le nostre economie, creando nuove opportunità, in particolare per le nostre PMI, e aiutandoci nel contempo a diversificare le nostre catene di approvvigionamento. Il rafforzamento dei legami con un partner di fiducia come il Cile recherà benefici all’UE in numerosi settori rilevanti a livello geopolitico e promuove impegni di sostenibilità di ampia portata per aiutare entrambe le parti a realizzare la transizione verde.”

Valdis Dombrovskis, vicepresidente esecutivo responsabile per il Commercio – 13/12/2023

  • “Apriamo oggi un nuovo capitolo del nostro partenariato privilegiato con il Cile. In un momento contrassegnato da sfide geopolitiche senza precedenti, il nuovo accordo quadro avanzato pone al centro del nostro partenariato valori comuni quali i diritti umani, la sostenibilità e la lotta ai cambiamenti climatici. Si tratta di accordo storico, che apre inoltre la strada a una più stretta cooperazione in materia di giustizia, pace e sicurezza, transizione energetica e digitale, unendo i nostri cittadini, le nostre imprese e le nostre società civili per i decenni a venire.”

L’alto rappresentante/vicepresidente Josep Borrell – 13/12/2023

FONTE: COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Leave a comment