Skip links

UE e Canada istituiscono un’alleanza verde per approfondire la cooperazione sulle politiche interne e internazionali

 

In occasione del vertice bilaterale di St John’s (Terranova), UE e Canada hanno varato oggi un’alleanza verde. L’alleanza, che rafforzerà la cooperazione politica, tecnica, economica e scientifica tra questi due partner accomunati dagli stessi principi, riguarda l’azione per il clima, la protezione dell’ambiente e degli oceani, la transizione all’energia pulita, la trasformazione verde dell’industria, la ricerca e l’innovazione e la finanza per il clima e la biodiversità.

Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione, ha dichiarato in data odierna: “Il Canada è un partner fidato dell’Europa di fronte alla triplice crisi mondiale dei cambiamenti climatici, della perdita di biodiversità e dell’inquinamento. Sono lieta di aver varato oggi l’alleanza verde con il Primo ministro Trudeau. Questa alleanza porta la nostra cooperazione a un nuovo livello, approfondendola e ampliandola: dall’energia pulita alle tecnologie verdi, ci aiuterà a raggiungere il nostro obiettivo di azzeramento delle emissioni nette.”

L’UE e il Canada condividono l’obiettivo di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e intendono intensificare l’azione per il clima nel decennio decisivo fino al 2030. Lavoreranno in stretta collaborazione per garantire l’attuazione efficace dell’accordo di Parigi, che punta a mantenere l’aumento della temperatura media mondiale al di sotto di 1,5 °C rispetto ai livelli preindustriali. I due partner promuoveranno congiuntamente sulla scena mondiale un’azione ambiziosa per il clima e coopereranno per sostenere i paesi in via di sviluppo e le economie emergenti nell’attuazione delle rispettive politiche climatiche e ambientali.

L’UE e il Canada intensificheranno gli sforzi per ridurre drasticamente le emissioni di gas a effetto serra nei settori che più ne producono e si adopereranno per accelerare il graduale abbandono a livello mondiale dei combustibili fossili non soggetti ad abbattimento, nonché per porre fine alla costruzione di nuove centrali elettriche a carbone. Intendono anche unire le forze per conseguire gli obiettivi globali in materia di efficienza energetica ed energie rinnovabili e portare avanti i lavori per ridurre le emissioni di metano. Si prodigheranno per decarbonizzare tutti i modi di trasporto, con un’attenzione particolare per i trasporti stradali, aerei e marittimi, e collaboreranno per ridurre le emissioni degli edifici. L’UE aderisce oggi alla Global Carbon Pricing Challenge, la sfida mondiale sul prezzo del carbonio lanciata dal Primo ministro canadese Justin Trudeau. L’iniziativa si propone di portare al 60% entro il 2030 la quota di emissioni globali soggette a fissazione esplicita del prezzo del carbonio e crea un forum per il dialogo, il coordinamento e lo sviluppo di capacità in materia di scambio di quote di emissioni.

Uniti nell’intento di costruire società più resilienti ai cambiamenti climatici, l’UE e il Canada collaboreranno sul fronte dell’adattamento, della resilienza ai cambiamenti climatici e della mitigazione e riduzione del rischio di catastrofi. A tal fine continueranno anche a mobilitare e aumentare i finanziamenti per il clima a livello internazionale.

L’UE e il Canada cooperano anche su questioni ambientali, compreso il perseguimento degli obiettivi e dei traguardi del quadro globale di Kunming-Montreal in materia di biodiversità. Potenzieranno questa cooperazione in particolare allo scopo di interrompere e invertire la perdita di biodiversità, il degrado forestale e la deforestazione, promuovere l’economia circolare e gestire l’intero ciclo di vita della plastica. Insieme si occuperanno anche di gestione sostenibile degli oceani, oltre a lavorare per la ratifica in tempi brevi e l’effettiva attuazione del trattato sulla diversità biologica nelle zone non soggette a giurisdizione nazionale. Promuoveranno inoltre il dialogo in tema di cooperazione sulle questioni artiche. Collaboreranno nel settore delle pratiche agricole sostenibili e delle soluzioni basate sulla natura per rimuovere l’anidride carbonica dall’atmosfera e catturarla nel suolo, nelle foreste, nelle zone umide e in altri ecosistemi, e agiranno di concerto per mobilitare e incrementare i finanziamenti e gli investimenti a favore della biodiversità.

L’UE e il Canada intendono anche intensificare la cooperazione sul piano normativo e imprenditoriale: sosterranno la transizione industriale e lo sviluppo e la diffusione di tecnologie innovative a zero emissioni nette e continueranno a cooperare per quanto concerne le materie prime e l’integrazione delle relative catene del valore. Approfondiranno infine la cooperazione in materia di ricerca e innovazione nel campo dei cambiamenti climatici, dell’energia, del degrado ambientale e della perdita di biodiversità, della resilienza agricola e della sicurezza alimentare, della sostenibilità degli oceani, dell’aviazione pulita e delle città verdi e intelligenti.

Contesto

Un’alleanza verde è la forma più completa di impegno bilaterale contemplata dal Green Deal europeo: prevede che entrambe le parti si impegnino a raggiungere la neutralità climatica e ad allineare le rispettive politiche nazionali e internazionali in materia di clima al fine di conseguire questo obiettivo. L’alleanza verde UE-Canada è solo il terzo accordo di questo tipo dopo l’alleanza verde UE-Norvegia firmata nell’aprile 2023 e quella UE-Giappone del maggio 2021.

Citazioni

“Il Canada è un partner fidato dell’Europa di fronte alla triplice crisi mondiale dei cambiamenti climatici, della perdita di biodiversità e dell’inquinamento. Sono lieta di aver varato oggi l’alleanza verde con il Primo ministro Trudeau. Questa alleanza porta la nostra cooperazione a un nuovo livello, approfondendola e ampliandola: dall’energia pulita alle tecnologie verdi, ci aiuterà a raggiungere il nostro obiettivo di azzeramento delle emissioni nette.”

Ursula von der Leyen, President of the European Commission – 24/11/2023

FONTE: COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Leave a comment